Anteprima


Castelletto, più forte della sua classifica
Solo 2 punti e 3 sconfitte su 3 in casa. Tutto facile per Forlì nel
turno infrasettimanale? Nient'affatto: scoprite perchè...
 


 

IL CLUB

La Pallacanestro Lago Maggiore è la principale società di pallacanestro maschile di Castelletto sopra Ticino, località che si trova in provincia di Novara, adagiata fra l'estremità meridionale del Lago Maggiore e le rive del fiume Ticino, che costituiscono il confine con la Lombardia (provincia di Varese). Da sempre terra di basket, Castelletto ha ospitato per molti anni il Basket Castelletto che dal campionato locale di Promozione a cavallo fra anni '80 e '90 è approdato fino alla LegaDue per ben due volte: la prima nel 2004 e la seconda l'anno seguente. Nel 2004 la mancanza del palazzetto in Castelletto e delle necessarie garanzie economiche indussero la dirigenza a cedere il titolo sportivo a Caserta, rilevando quello di B d'Eccellenza da Castenaso. Di quell'anno è anche il cambio di denominazione in Basket Draghi. Dopo due stagioni e due salvezze in LegaDue in quel di Castelletto nel nuovo palasport, nel giugno 2007 la dirigenza ha optato per il trasferimento a Novara, rimasta orfana della Cimberio Aironi Basket a causa dell'abbandono del patron Renzo Cimberio dopo uno screzio con l'amministrazione comunale del capoluogo. Il trasferimento del Basket Draghi arrivò a conclusione di una discussa operazione, dopo ripetute promesse della dirigenza di rimanere nella località natia. Questo trasferimento aprì la strada per l'insediamento a Castelletto della Pallacanestro Lago Maggiore, un soggetto nuovissimo, nato dalla collaborazione fra amministrazione comunale castellettese, regista dell'operazione per opera dell'allora assessore allo sport Matteo Besozzi (eletto sindaco poi nel 2009), la PGS Don Bosco di Borgomanero ed Aironi Basket: in pratica Aironi Basket prima di chiudere cedette il diritto di Serie B d'Eccellenza al nuovo soggetto a titolo gratuito (dopo di che Cimberio divenne sponsor della Pallacanestro Varese in Serie A), Borgomanero contribuì con la propria organizzazione e dirigenza e Castelletto espresse colui che fu nominato presidente, l'avvocato Gaetano Lombardo.

LA SQUADRA

La classifica, che vede Castelletto mestamente in fondo alla graduatoria con soli 2 punti non deve trarre in inganno. E nemmeno lo 0-3 al PalAmico di Castelletto. Squadra di assoluto valore, formata da senior di indiscutibile caratura, che coniugano talento ed esperienza, malgrado le pertenze pesanti di Becerra e Parente durante il mercato di Castelletto. Alle conferme della bandiera di ritorno Prelazzi e dell'altro sudamericano Masieri, sono stati affiancati i nuovi arrivi: Giacomo Mariani (play del 1986), l'ottimo Luca Conte (guardia del 1980 da CasalPusterlengo), Emanuele Rotondo (ala del 1975), Francesco Ihedioha (ala/pivot del 1986) e Simone Centanni (promettente playmaker del 1991, di suola Mens Sana Siena). Insomma, un roster pericoloso da affrontare sulla singola partita .

LE STELLE

I punti di forza dalla squadra di coach Tritto sono innanzitutto da ricercarsi nei confermati argentini Franco Prelazzi e Luciano Masieri (più l'under Marusic). Sull'arco è potenzialmente letale il duo formato dall'ex bandiera sassarese Emanuele Rotondo e da Luca Conte, guardia campettara del 1980 che può far male. Occhio infine a Simone Centanni (promettente playmaker del 1991 scuola Mens Sana Siena).

IL COACH

Per Tritto si tratta di un ritorno a Castelletto Ticino dopo la fantastica stagione culminata con la promozione in B d’Eccellenza. Tritto 'gioca in casa', visto il consolidato affiatamento con l'attuale dirigenza, grazie anche ai trascorsi sulla panchina della PGS Don Bosco Borgomanero presieduta da Carlo Dal Negro e targata sempre Nobili SBS. Il vice Massimo Marchi è alla sua terza stagione a Castelletto, dopo la stagione al fianco di Cesare Ciocca nell’anno del debutto del nuovo soggetto Lago Maggiore sul palcoscenico cestistico nazionale.

 CENTANNI Simone 15/02/1991. 182 cm  1 
 MARUSIC Andrea 12/06/1989. 196 cm  3 
 MARIANI Giacomo 29/06/1986. 191 cm  1 
 APPENDINI  27/03/1993. 190 cm  2 
 MASIERI Luciano 20/08/1976. 200 cm  3 
10  FERRETTI Matteo 16/12/1989. 190 cm  1-2 
11  CONTE Luca 23/03/1980. 193 cm  2 
12  ROTONDO Emanuele 26/11/1975. 196 cm  2-3 
15  IHEDIOHA Francesco 04/12/1986. 196 cm  3 
16  DI GRACI Davide 21/01/1990. 187 cm  3 
18  PRELAZZI Franco 20/08/1979. 205 cm  5 
19  PARIANI  08/04/1990. 205 cm  5 

Valentino Piolanti
Contributo originale a cura di forlibasket.it.
Se ne autorizza il "copia & incolla" (totale
o parziale) previa citazione della fonte.



A cura di
Valentino Piolanti
valentinopiolanti@forlibasket.it



Articolo pubblicato
Lunedì 09 novembre 2009 02:11

1488161504

Gli ultimi 5 articoli di Valentino Piolanti

Conferenza stampa
FulgorLibertas, sù il sipario sul vivaio
Berlati: 'Con Galli tutti vogliono venire qua'
Giovanili al via. Ottimismo e parole dolci un pò per tutti (perfino per la Fantini)
Cedro: 'Dobbiamo costruire sia giocatori che allenatori'. Ma mancano sponsor e palestre
Presentazione
FulgorLibertas/Fluidifikas: oggi sposi
Anteprima
A Forlì c'è l'ultima spiaggia di San Severo
E se quel cervese diventasse forlivese?
Il fanalino di coda punta sul navigato Childress e su Dickens
C'è il talento di Cutolo e il romagnolo Zanelli. Che forse a breve...
Anteprima
Pierich bandiera di Casale: strana la vita
L'ex forlivese, dopo lo shock del 2005, è capitano e leader di una
squadra forte e ambiziosa. Ci sono anche Malaventura e Masciadri
Anteprima
Udine va forte col 'modello Garelli'
Difesa d'acciaio e attacchi ben distribuiti: così i friulani ne hanno
vinte 8 di fila e comandano la classifica. Occhio a Williams e Lee

I 5 articoli più letti di Valentino Piolanti

Presentazione
'Infamato dagli amici per aver scelto Forlì
Dualismo con Forray? Nemmeno per idea'
Il playmaker Alessandro Piazza si presenta ai tifosi FulgorLibertas
Conferenza stampa
FulgorLibertas, sù il sipario sul vivaio
Berlati: 'Con Galli tutti vogliono venire qua'
Giovanili al via. Ottimismo e parole dolci un pò per tutti (perfino per la Fantini)
Cedro: 'Dobbiamo costruire sia giocatori che allenatori'. Ma mancano sponsor e palestre
Presentazione
Ranuzzi: 'Sono a Forlì per guadagnarmela'
L'ex ozzanese ai nostri microfoni. E coach Di Lorenzo se lo coccola
'Lui voleva noi, noi volevamo lui: ci siamo accordati in pochi attimi'
Anteprima
La grigia stagione dell'altra Fulgor
Fidenza, senza rischi nè ambizioni, arriva con la testa sgombra
Occhio a Nanut e a Furlanetto, esterni prolifici. E ad Avanzini...
Presentazione
FulgorLibertas/Fluidifikas: oggi sposi

Tutti gli articoli di Valentino Piolanti


 


Comments are closed.